Leggendo il libro di Dorothee Hock Via del Corso 18 - Storia di un indirizzo, ho scoperto una storia davvero molto interessante: quella di Max Schmidt e Luise Munstermann, una coppia fuggita dall'Alsazia all'epoca della guerra franco - prussiana (1870 - 1871). Ciò che mi ha colpito è stato non solo il coraggio di queste due persone che hanno scelto di vivere una storia sentimentale a dir poco scomoda (erano patrigno e figliastra) ma soprattutto il fatto che i due abbiano soggiornato proprio in quell'appartamento che tra il 1786 e il 1788 ospito' Goethe durante il suo Grand Tour. Dalle ricostruzioni fatte dalla dott.ssa Hock sembra che Max e Luise abbiano abitato proprio nella medesima camera! 

Grazie all'autrice del testo, ma anche a Valerio Vicari, direttore artistico di Roma Tre Orchestra e autore della sceneggiatura, ai due attori Alessia Rabacchi e Stefano Patti, ai pianisti Andrea Feroci e Francesco Micozzi, ho potuto dare vita ad un progetto che mi aveva sorpresa durante la mia lettura, inframmezzata da mille fantasie e dal desiderio di far conoscere anche ad altri questa bellissima storia d'amore e morte. Le musiche che hanno accompagnato la lettura del testo erano ispirate all'opera "Werther" di Jules Massenet.

 

 

Di seguito alcune fotografie della pièce teatrale che è stata messa in scena il 25 maggio 2017 presso la Casa di Goethe, via del Corso 18, Roma.

Il 29 marzo 2018, lo stesso spettacolo è stato replicato presso il Teatro di Villa Torlonia di Roma: i due pianisti sono stati affiancati dal violoncellista Marco Simonacci.

 

 


© 2008-2018 Giorgia Aloisio

  |  Home                                                                                    

Privacy Policy

Informativa su uso dei cookies
Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informaiva completa cliccando sul tasto "Più Informazioni".